lunedì 31 dicembre 2007

Una delle tante

Anche per me questa notte è una delle tante. Non attenderò l'alba. Magari direte che sono un depresso e non mi piace divertirmi e forse sarà anche vero. Ma mi voglio ricordare di tutti quelli a cui, per solitudine o per malattia, i botti daranno un fastidio tremendo. Se c'è una cosa della notte di capodanno che mi pare irriguardosa e inutile, è questo uso smodato che si fa del rumore.
Ecco ero partito per fare gli auguri e mi ritrovo ad aver voglia che arrivi subito domattina.
Comunque il 2008 è un numero che mi fa simpatia, spero dia questa buona impressione anche a Voi...

3 commenti:

Dario D'Angelo ha detto...

Auguri bel siculo :-)

nonsoloattimi ha detto...

è vero ci molte persone malate, sole, sofferenti,purtroppo anche in quella notte come ogni mattino seguente e ancora seguente...non sono solo i fuochi con il loro rumore, magari fossero solo quelli... complimenti per aver pensato a tutti loro...un saluto Claudia.

Il cane di Jack ha detto...

Grazie per la visita e per l'apprezzamento. Ciao
I.