sabato 14 giugno 2008

VotateVi

Qua domani e dopodomani si vota per le comunali e le provinciali. E allora? E allora copio il significativo scritto di un'amica, che mi ha colpito per l'idea semplice ed efficace che propone:

Guardando tutti i manifesti che stanno invadendo, in questi giorni, la città viene di pensare: ma tutta questa gente che cosa ha mai fatto per Giarre? e che fine farà concluse le elezioni? probabilmente, la maggior parte tornerà a farsi i fatti propri e a disinteressarsi del destino di questo posto, se non per lamentarsi poi di quello che non va.
Fare politica non è solo fare campagna elettorale, cercare voti, appendere manifesti ovunque. Possiamo (e forse dobbiamo) fare politica senza essere candidati nè simpatizzanti di alcuna forza politica. Così invece di pensare a cosa hanno fatto o dovrebbero fare candidatti e futuri eletti, ho deciso cosa avrei fatto io. Insomma, mi sono eletta! Comunque vadano le elezioni quello che è in mio potere fare, lo potrò fare e ho deciso di farlo. Per iniziare, mentre tutti distribuiscono "santini" io mi sono fatta mandare dall'Ato Joniambiente una cinquantina di sacchetti per la raccolta differenziata, ho fatto le fotocopie delle istruzioni (a mie spese) e li sto distribuendo ai miei vicini di casa e ai conoscenti che incontro in giro. Tutte le persone che ho incontrato mi hanno detto di non differenziare i rifiuti. Forse qualcuno di quelli che incontro adesso inizierà. Se facessimo tutti così, col passaparola, potremmo determinare un cambiamento di abitudini e di mentalità. E questo farebbe di noi un paese po' più civile.
Credo che ciò che rende credibile chiunque è il non guadagnare nulla nelle iniziative che si portano avanti, magari anche il rimetterci qualcosa. Qualcuno ha detto una volta questa frase bellissima: "Siate voi stessi il cambiamento che vorreste vedere avvenire".
Per impegnarsi per il bene comune non c'è bisogno di essere eletti.
Io per iniziare ho deciso di impegnarmi promuovendo la raccolta differenziata, ma in seguito gli ambiti potrebbero essere altri.
Voglio fare quindi anch'io un appello al voto: per il bene della nostra città...
votateVi, scegliete un impegno per il bene di tutti e portatelo avanti ad ogni costo...
Siate voi stessi il cambiamento che vorreste vedere avvenire a Giarre.
Auguri a tutti noi
MGL
Ecco il link al blog di Gabriella

2 commenti:

Frida ha detto...

Anch'io, come sai, domani voto..Ieri sono stata ai comizi..Pensavo di riderci un pò..di annotare note di colore..Invece son tornata a casa seria e con le idee più confuse..Mi sarebbe piaciuto confrontarmi con qualcuno, ma non è stato possibile..e oramai aspettiamo tutti il risulatato..Che si sa..(credo):-(
Mi fa piacere che ci siano persone con idee così..Sono da sostenere e incoraggiare..Contate pure su di me!
Quando mi prende il pessimismo più nero, anch'io reagisco cercando nel mio piccolo di "fare" cose positive senza aspettrmele dagli altri..Almeno mi resta la coscienza a posto..(la differenziata, ad esempio, la faccio da quando mi è stata data la possibilità di farla e tra i familiari ed amici siamo già un bel grupo..E poi mi è capitato di scrivere..di firmare documenti..di andare a parlare col sindaco qualche anno fa, ecc..)
Però..però, cavolo! Ora è alle elezioni, che devo votare!..E non c'è nessuno, probabilmente nessuno, disinteressato e onesto..E quindi è dura, è proprio dura tentare di essere fattori di cambiamento..e non vedere risultati..nemmeno minimi (mi riferisco alla situazione locale, in questo caso..)
Scusa..ma oggi la pessimista sono io..Sarà il pre-elezioni imminente..
Comunque.."così è se vi pare"..e pure se non vi pare..
Buon voto (in coscienza) a chi vota!
Un bacio
Frida

Il cane di Jack ha detto...

E sei ti è piaciuto il pezzo di Gabriella, picchì commenti a mia? :-)
Alterniamo momenti tristi a momenti meno tristi, mia cara, ma non ci arrendiamo ancora.
Un bacio
I.