sabato 5 luglio 2008

Pompini & C.

Il padrone ci tiene a farci sapere che a lui piacciono le donne e quindi la raccomandazione è più che giustificata: e la diffusione delle telefonate non è altro che un modo becero di fare gossip.
Io non sono un bigotto moralista e non penso che la raccomandazione possa scandalizzare più nessuno in Italia, dopo che per quasi un secolo se n'è usato e soprattutto abusato (con danni incalcolabili per i capaci e i meritevoli di questo paese e quindi per il paese).
Quello che mi chiedo è: le donne non si scandalizzano di essere considerate così? Queste subrettine da strapazzo, che si autoriducono a prostitute d'alto bordo, non si vergognano di essere così? Non si sono sentite in grande imbarazzo per le parole di mister B.? O forse tutto fa brodo e anche questo produce notorietà?
Insomma sembra che le donne non si scandalizzino e non votino in questa nostra italietta.
Ora, fondamentalmente io sono un maschilista :-) e tuttavia a me tutto questo non piace....

I.

4 commenti:

riri ha detto...

Ciao I.naturalmente io sono femminista:-) e sono anche scandalizzata..forse perchè non mi è mai piaciuta la raccomandazione,quel poco o tanto che ho fatto me lo sono conquistato da sola..quindi provo grande vergogna per le prostitute di alto bordo,ma solo per quelle,perchè sono molto più oneste le lucciole che vendono il loro corpo solo per i soldi senza danneggiare nessuno..purtroppo abbiamo al governo le prostitute che sono state votate dagli italidioti...
Ciao.

Il cane di Jack ha detto...

Magari, se le intercettazioni non fossero state pubblicate, non ci sarebbe nulla che non avremmo potuto immaginare.
Ma girare la frittata nel senso di ridurre tutto a gossip sulla virilità di quel supermaschio che abbiamo al governo, mi sembra molto offensivo per le donne.
Ciao un bacio e grazie del commento
I.

riri ha detto...

Penso che quando un uomo parla troppo o ne fa parlare,della propria virilità...sotto sotto è impotente:-)

Frida ha detto...

Anche se non sono maschilista, per ovvie ragioni, ma non solo per quelle,:-) sono pienamente d'accordo con quello che dici tu e con quello che commenta Rosy. Amramente penso che in Italia vogliamo essere sempre "originali"..Così mentre gli altri Paesi vanno verso una società paritaria, con vere pari opportunità tra uomo e donna, noi..torniamo indietro di decenni e, spacciandola per "novità" reintroduciamo una cosa come i "casini", addirittura in Parlamento e al Governo..Io, semmai, i casini, o "bordelli", se la parola rende meglio, quasi quasi li reintrodurrei sul serio..ma non certo per farci politica..Chè la politica, con i pruriti sessuali ci azzecca poco..Io sono "all' antica": penso ancora che fare politica sia fare gli interessi della nazione..e governare la cosa pubblica..non approfittare delle posizioni di potere per interessi (molto) privati e per "pagare" certe prestazioni..
Ciao e un bacio
Frida